Scopri il tuo biotipo energetico con il Test Gratuito.

March 29, 2018

 

Sapere qual’è il tuo biotipo energetico dei 5 elementi  è molto importante per 2 motivi.

 

  • Il primo è di natura personale.  Approfondendo la conoscenza di te stesso diventi più  consapevole, e il tuo percorso di crescita ed evoluzione diventa più chiaro e focalizzato. 

  • Il secondo è di natura professionale. Aiuta il tuo Shiatsuka o te quando lo diventerai, a rilevare la strategia di trattamento più utile per migliorare lo stile di vita delle persone alla ricerca di trasformazione.

Prima, però, di comprendere come tutto ciò accada e di  scoprirlo con il test alla fine dell’articolo, devi sapere che lo Shiatsu ha ereditato, dalla Medicina Cinese, questo modello di valutazione per combattere lo Stress generato dallo squilibrio emotivo dei 5 elementi.

 

Lo Shiatsuka (così si chiama chi fa shiatsu) attraverso il test del biotipo energetico individua quale elemento è in squilibrio che causa lo Stress e  poi adotta il trattamento più utile.

 

Ma prima di fare il test leggi cosa sono i 5 elementi.

 

I 5 elementi sono importanti per la tua salute poichè ti aiutano a scoprire qual’è il tuo Biotipo di appartenenza.

 

Saperlo ti aiuta  a comprendere come “funzioni energeticamente”, rispondendo alle domande tipo :

 

  • Come mai in una data stagione sei più forte e in un altra sei più fragile?

  • Perché un alimento ti infastidisce mentre un altro ti rafforza?

  • In alcune situazioni sei più suscettibile in altre più saggio. Perchè?

 

E’ rispondendo a queste semplici domande che la Medina Cinese, attraverso la Teoria dei 5 elementi, determina il tuo Biotipo.

 

La medicina cinese e la teoria dei 5 elementi sono un corpus di conoscenze così importante da mantenersi intatto e utile ancora oggi dopo migliaia di anni.

 

Prima però, di scoprire a quale Biotipo appartieni, devi conoscere almeno le basi dei pilastri su cui si basa.

 

Naturalmente non ti farò quelle lezioni tediose e pesanti da università ma ti incuriosirò raccontandoti con semplicità e leggerezza la Medicina cinese.

 

Parleremo, poi,  della teoria dei 5 elementi e ti accorgerai che alla fine  sarà facile comprenderla e metterla in atto.

 

Iniziamo con il dire che da queste due teorie sono scaturite tutta una serie di discipline:

 

  • Agopuntura

  • Shiatsu

  • Tuina

  • Feng Shui

  • Macrobiotica

 

 

La Medicina Cinese, nello specifico, da millenni quando non esisteva ancora nessun tipo di tecnologia e di specializzazione, esaminava, diagnosticava, curava, somministrava erbe per i vari disturbi e curava malattie attraverso l’utilizzo sensato di alimenti e massaggi.

 

 

Come hanno fatto a curare e a diagnosticare

senza la tecnologia ti chiederai?

 

 

Beh la grandissima differenza tra le due medicine te la posso riassumere in 3 punti significativi:

  • Quella occidentale, molto oggettiva e legata al protocollo scientifico, alla specializzazione e alla ricerca scientifica perdendo, molto spesso, il focus di attenzione: l’essere umano nella sua globalità di corpo-mente-emozioni-spirito

 

  • Nella Cina di 3000 anni fa per un divieto legato alle varie religioni dell’epoca era assolutamente vietato sezionare corpi perciò essi svilupparono una grande capacità osservativa e intuitiva considerando il corpo come una metafora dell’universo circostante.

 

  • Svilupparono quindi il concetto di microcosmo del macrocosmo e fondarono tutto sul binomio e le due polarità di Yin yang e Qi, l’energia universale.

 

Diventò una medicina legata all’osservazione e all’intuizione in grado di portare a compimento ciò che si prefiggeva: diagnosticare, sviluppare una strategia di trattamento, curare  lo squilibrio a livello energetico, il Qi, e altre sostanze sottili.

 

Uno dei capisaldi fondamentali, da cui nasce tutta la conoscenza a noi giunta,  è il testo:  “Huangdi Neijing” ovvero il   “Canone di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo.”

 

In Cina è il testo, ancora oggi, considerato il più influente.

 

Dall’evoluzione di questi processi energetici si manifestano secondo i Taoisti, quelle che loro chiamavano, le 10.000 creature.

 

Tutto ciò che esiste in questa dimensione dalle piante, agli animali, ai minerali agli elementi naturali.

Da qui il passo fu breve a codificare il tutto e a renderlo un insieme di strumenti valutativi, diagnostici e conoscitivi denominandoli: Teoria dei 5 elementi o movimenti.

 

Premesso ciò vorrei ora raccontarti come i 5 elementi determinano ciò che sei, ciò che fai e ciò che diventerai.

 

Si hai capito bene “ciò che diventerai”, certo non voglio dirti che questa teoria predice il futuro ma sicuramente ti aiuterà  attraverso la conoscenza del tuo Biotipo o il misto di esso, quali sono le tue tendenze comportamentali e le  predisposizioni agli squilibri.

 

Comprendere la tua appartenenza Biotipica migliora la conoscenza di te stesso e aiuta a prevenire il recupero in caso di squilibrio.

 

Un tempo i medici cinesi venivano pagati solo se prevenivano le malattie dei loro pazienti, altrimenti rimanevano a bocca asciutta.

 

(Te lo immagini se questa teoria venisse applicata alla nostra medicina oggi?…scusa non ho saputo trattenermi!)

 

(Insomma..continuiamo…)

 

 

Compito del medico era di comprendere
la costituzione o il Biotipo di ogni paziente
 

Ogni individuo alla nascita porta con sè l’eredità ancestrale, quella familiare e quella acquisita giorno dopo giorno, ciò determina la costituzione energetica di base principale.

 

Queste tre forze generatrici le si può leggere nell’atteggiamento, nel comportamento, nello stile di vita personale.

 

Raffrontare queste caratteristiche con le dominanti della teoria dei 5 Elementi puoi comprendere come proteggere i tuoi punti deboli e rendere quelli eccedenti meno prevaricanti.

 

L’unione qualitativa e quantitativa  di queste energie determina il  tuo Biotipo individuale.

 

Facciamo un esempio: il tuo capoufficio tende  ad arrabbiarsi con facilità e la conseguenza, di questo eccesso di emozione, genera tutta una serie di disturbi relazionali,  fisici, corporei.

 

(Immagina che accada soprattutto nel tuo ufficio, creando quell’alone di inquietudine e di sottile terrore tipico di chi prima o poi sbotta, se non l’ha già fatto…lo farà..tu che dici?)

 

Allora come potrebbe equilibrarsi?

 

Secondo la tabella sotto puoi constatare che l’emozione della rabbia è collegata all’elemento LEGNO in squilibrio, alla primavera, al colore verde, al fegato e all’organo di senso della vista.

 

Bene!

 

Come puoi osservare a differenza della medicina a cui siamo abituati non ci soffermeremo assolutamente sui disturbi organici, ma affronteremo il ragionamento scientifico di tipo analogico e  valuterai se altre caratteristiche presenti in tabella coincidono con la persona di riferimento.

 

 

 

Il blocco energetico, l’eccesso o il difetto, di qualche atteggiamento, emozione o comportamento di uno degli elementi in squilibrio crea uno stress nel sistema mente corpo causando tutta una serie di disturbi fisiologici.

 

Non esistono biotipi “puri”, spesso sono misti
 

Appurato che il tuo capo è tendenzialmente LEGNO, quella famosa  rabbia di cui parlavamo può dipendere da una rigidità di fondo e che può degenerare in ostinazione, rendendosi come suol dirsi: “duro come il legno.”

 

Questo può indurlo ad essere poco elastico e inflessibile nelle relazioni e nel comportamento.

Ciò a lungo andare, può manifestarsi in un eccesso  di rigidità in tutto ciò che in analogia con il legno: articolazioni, tendini, cartilagini, per esempio, e provocarsi incidenti in questi tessuti che confermano lo squilibrio di eccesso.

 

Naturalmente stiamo giocando un pochino. (Non sto certo augurando assolutamente nulla al tuo datore di lavoro).

 

Sto rendendoti semplice (anche se poi vedrai che facendo il test sarà realmente molto semplice stabilire il tuo Biotipo) un argomento che viene utilizzato dagli Operatori Shiatsu  per valutare lo stato dell’individuo e decidere la strategia di trattamento.

 

Ok riprendiamo il nostro percorso.

 

Abbiamo accertato che quest’energia ALBERO o LEGNO è in eccesso.

 

Per riequilibrarla?

 

Semplicissimo osserva l’orologio qui sotto e ragiona per analogia o come se ragionasse un contadino.

Ci sono due tipi di frecce vedi?

 

Quella curva rappresenta il ciclo di nutrimento o generazione:

 

 

L’ACQUA nutre il LEGNO (pensa a quando innaffi il tuo vaso di fiori sul balcone oppure il giardino).

 

Il  LEGNO nutre il  FUOCO (immagina il camino o la stufa di tua nonna alimentata dalla legna).

 

Il FUOCO nutre la TERRA (pensa ora alla cenere la mattina nel camino di nonna).

 

La TERRA nutre il METALLO (considera nel sottosuolo terrestre quante svariate qualità di metalli e minerali esistono).

 

Il METALLO nutre l’ACQUA (come dicevo dalle rocce e i minerali ne escono fuori fonti di acque meravigliose.

 

 

 

La freccia continua invece rappresenta il ciclo di controllo.

L’elemento frontale, nello schema sopra, controlla l’altro affinché non vada in eccesso:

  • Il METALLO controlla il LEGNO (facendo sempre l’esempio in natura pensa ad un contadino che si accorge che gli alberi si sono allungati molto e producono di meno quindi dovrà prendere l’ascia, o la sega, METALLO, per potare).

 

 

  • Il LEGNO controlla la TERRA (immagina quando bisogna rinforzare gli argini di un canale quanto è importante che ci siano ALBERI che con le loro radici lo tengano fermo).

 

  • La TERRA controlla l’ACQUA (anche qui pensa quanto la TERRA non faccia straripare attraverso dei buoni confini).

 

  • L’ACQUA controlla il FUOCO ( qui c’è poco d’aggiungere l’ACQUA spegne il FUOCO).

 

  • Il FUOCO controlla il METALLO (considera qui le alte temperature come modificano la malleabilità di un METALLO a volte rendendolo addirittura liquido).

 

 

 

Torniamo ora al tuo datore di lavoro e parlavamo dell’elemento LEGNO o ALBERO in squilibrio.

L’elemento precedente al LEGNO o ALBERO è l’ ACQUA che lo nutre e potrebbe essere una prima causa di eccesso nel nutrimento. Troppa ACQUA.

 

Oppure quest’ ALBERO o LEGNO in natura viene poco potato, deficit, carenza, dell’elemento frontale, METALLO, pensa all’ascia che non taglia.

 

Ciò che sarà utile per questo LEGNO sarà un pò meno dell’uno, ACQUA e un pò più dell’altro METALLO.

 

In che modo?

 

Per esempio, sviluppare le caratteristiche costruttive ed efficace degli elementi che causano lo squilibrio e potenziare le qualità costruttive  dell’elemento di appartenenza (Biotipo):  movimento, alimenti, esercizi, colori, atteggiamenti, comportamenti, comunicazione, relazioni.

 

Carino, semplice no?

 

Con questo sistema crei consapevolezza in te e in chi ti sta a cuore!

 

Ala fine potresti addirittura rendere più consapevole il tuo capo e chissà…forse… in un  aumento di stipendio… permettimi la battuta!

 

Sicuramente lo aiuteresti a prendersi più cura delle emozioni e questo già sarebbe un ottimo guadagno di salute per tutto l’ufficio!

 

A questo punto vorresti sapere quali sono le caratteristiche costruttive di ogni elemento, giusto?

Hai ragione se vuoi svilupparle devi conoscerle e coltivarle.

 

Bene eccole!

 

Sappi che il risultato del TEST è indicativo e non è tassativo.

 

Potresti riconoscerti in più di un Biotipo, gli esseri umani sono esseri mutevoli e oggi potresti essere diverso da ieri, ma quello che questo test vuole indurti a fare è stimolarti a interrogarti  e scoprire le tendenze e, se lo  vorrai, sviluppare la parte costruttiva del tuo Biotipo di riferimento.

 

Buon Test!

 

 

 

Prima di continuare a leggere
SCARICA IL TEST e poi dopo confronta il risultato !  
 

 

 

CLICCA E SCARICA GRATIS IL TEST DEL TUO BIOTIPO

 

 

  • Se dopo il test ti riconosci caratteristiche dominanti del Biotipo LEGNO: 

sei  paziente, ordinato, disciplinato.

 

Hai buone doti organizzative, ti impegni anche nel sociale, vivi la vita in modo leggero e sei una persona molto abile.

 

Ti distingui per un’innata eleganza.

 

Lo squilibrio impedisce l'energia creativa tipica dell'elemento di esprimersi e il blocco trasforma la tossicità in rabbia, rancore aggressività.

 

Per riequilibrare il Biotipo LEGNO dovrai rendere la rigidità, la durezza di cuore, la rabbia in gentilezza, creatività, obbiettivi da raggiungere con assertività e condivisione.

 

 

 

  • Se dopo il test ti riconosci caratteristiche dominanti del Biotipo FUOCO:

potresti fare l’attore o tutte quelle attività in cui viene richiesto carisma e doti da leader, da comunicatore, sei uno estroverso.

 

Sei in grado di animare e socializzare, emani calore umano sei fonte di  guida e ispirazione.

Tuttavia, lo squilibrio dell’elemento FUOCO porta alla tendenza di avere troppo bisogno di attenzione, di voler essere sempre protagonisti sopraffacendo su gli altri.

Per riequilibrare il Biotipo FUOCO dovrai trasformare l’eccessiva  passione, possessività e accentramento e trasformarla  in morbidezza,  calore e in amore autentico e disinteressato.

 

 

 

  • Se dopo il test ti riconosci caratteristiche dominanti del Biotipo TERRA:

sei sicuro di te e hai una forte tendenza alla generosità.  Vivi quindi in modo pacifico, tranquillo, hai appunto i piedi ben piantati a terra e per questo hai fiducia in te stesso riuscendo  a costruire relazioni armoniose.

 

Tuttavia, lo squilibrio dell’elemento TERRA  ti porta a lamentarti troppo e a cercare compassione dagli altri e a volte  ad instillare il senso di colpa per evitare di  prenderti le responsabilità delle tue azioni facendo la  la vittima.

 

 Se ti riconosci dominanti del Biotipo TERRA dovrai  trasformare la Preoccupazione e l’ Ossessività  e sviluppare il Ragionamento Sensato e la Riflessione Costruttiva.

 

 

 

  • Se dopo il test ti riconosci caratteristiche dominanti del Biotipo METALLO:

sei riservato, saggio, umile. Non ami stare in gruppi numerosi, sei positivo e riflessivo hai bisogno di intellettualità, sensibilità, un pallore costante  ti caratterizza.

 

Tuttavia, se l’energia METALLO non è in equilibrio scendi nella depressione e nella solitudine sentendoti incompreso e isolato.

 

Per riequilibrare il Biotipo METALLO dovrai trasformare la Tristezza e l’ Isolamento interiore in  Apertura e Perspicacia.

 

 

 

 

  • Se dopo il test ti riconosci caratteristiche dominanti del Biotipo ACQUA: 

     

sei un tipo amorevole, non convenzionale, curioso, desideri esplorare il mistero, l’arte e la bellezza.

 

Tuttavia, se questo elemento è in squilibrio  scatta la paura e spesso ti senti vulnerabile, pertanto tendi a chiudersi in se stesso  a protezione dalla paura.

 

Se dopo il test se ti riconosci caratteristiche dominanti del Biotipo ACQUA dovrai trasformare le Paure, e le Insicurezze in Volontà e Coraggio.

 

Ah a proposito…DIMENTICAVO…

 

Una volta finito il TEST fallo leggere a qualcuno, tuo marito, tua moglie, tuo fratello, tua sorella, un tuo caro o cara amica, insomma qualcuno che ti conosce veramente bene in tutte le tue sfaccettature e scoprirai grazie a loro molte cose di te che nemmeno ti rendevi conto.

 

Se, per esempio, tu nel test ti definisci generoso, paziente e premuroso ma la persona che ti conosce bene dice esattamente il contrario e tu non sei d’accordo, tu prendi per buono ciò che lei ti dice, poiché è la verità.

 

Il nostro cervello o per meglio dire il nostro Ego tende sempre a nascondere i difetti (sai…gli piace fare sempre bella figura) e tende a mostrare  in pompa magna sempre e solo  i pregi.

Dato che questo è un mini percorso di auto-conoscenza, cerca di accogliere ciò che ti viene detto con gentilezza e voglia di svelarti. Mettiti in gioco.

 


 

 

 

CLICCA E SCARICA GRATIS IL TEST DEL TUO BIOTIPO  

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Post in evidenza

Praticare la Compassione nello Shiatsu

February 16, 2018

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

 Sede:

Via delle margherite,121 
Aprilia, 04011 (Lt)

Contatti:

Tel. 3473643669

luishiatsu@libero.it

© 2018 by Scuola Shiatsu Nasamecu